Published On: Marzo 13, 20242,7 min read259 wordsViews: 136Tags: , ,
Published On: Marzo 13, 20242,7 min read259 wordsViews: 136Tags: , ,

Mercoledì 13 marzo 2024 le due facoltà teologiche torinesi – Università Pontificia Salesiana e Facoltà Teologica di Torino – si sono incontrate insieme nella sede di via XX settembre per riflettere insieme, in questi tempi travagliati, sulla questione della pace.

Ha aperto i lavori il prof. don Franco Ciravegna, disegnando lo sfondo teologico e morale su cui pensare la questione oggi e mettendo in luce le sfide più urgenti. Il prof. Giampiero Gramaglia, docente di Giornalismo Internazionale, ha in seguito tratteggiato gli scenari attuali dei conflitti e il loro evolversi – quella “Terza Guerra Mondiale a pezzi” di cui tanto ci parla Papa Francesco. L’intervento successivo, del prof. Giuseppe Lorizio (Pontificia Università Lateranense), ha voluto riflettere sul compito della Chiesa e della teologia in questo contesto, rifuggendo dalla tentazione tanto di chiudersi nelle accademie o nelle sacrestie, quanto di perdere la specificità della sua voce. In questo contesto dobbiamo seriamente interrogarci se si possa ancora parlare di guerra giusta; e chiederci quanto la fede professata sia realmente principio di conversione, e non mero rivestimento esteriore.

Il pomeriggio è stato dedicato ad alcuni laboratori che hanno affrontato il tema da diverse prospettive: la pace nella Bibbia (M. Rossetti), la pace nel magistero (P. Štellmach), pace e spiritualità (F. Baggio), operatori di pace nell’esperienza della comunità di S. Egidio (D. Sironi), violenza: male assoluto o relativo? (A. Sacco).

La giornata si è conclusa con la preghiera dei Vespri in S. Lorenzo: perché senza preghiera non ci sarà possibile vivere quella cultura di pace di cui il mondo ha così bisogno.